Siete in Home / SERVIZI ASSOCIATI / Consulenza / Regula documenti amministrativi / Regolamenti tipo / Videosorveglianza

Regolamento tipo per la disciplina della videosorveglianza

Lo schema di regolamento tipo per la disciplina della videosorveglianza disciplina il trattamento dei dati personali effettuato mediante l'attivazione di un impianto di videosorveglianza nel territorio comunale gestito e utilizzato dal Servizio/Corpo di polizia locale, e garantisce che lo stesso si svolga per l’espletamento delle funzioni istituzionali, per la tutela della sicurezza urbana e nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all'identità personale.

Al fine di recepire le più recenti disposizioni normative introdotte con il Regolamento UE 2016/679, relative alla protezione delle persone fisiche in materia di protezione dei dati personali, il CELVA ha avviato le attività di aggiornamento e di revisione complessiva dello schema di regolamento.

Lo schema di regolamento aggiornato alle novità

In data 29 giugno 2021, il Consiglio di Amministrazione del CELVA, con propria deliberazione n. 59/2021, ha approvato l'aggiornamento dello schema di regolamento per la disciplina della videosorveglianza.

Le Linee guida 3/2019 sul trattamento dei dati personali attraverso dispositivi video e le Faq del Garante in materia di videosorveglianza

I Comuni sono invitati a prendere visione delle Faq messe a punto dal Garante per la protezione dei dati personali sulle questioni concernenti il trattamento dei dati personali nell'ambito dell'installazione di impianti di videosorveglianza da parte di soggetti pubblici e privati. I chiarimenti si sono resi necessari in ragione delle nuove previsioni introdotte dal Regolamento 2016/679, alla luce delle quali va valutata la validità del provvedimento del Garante in materia, che risale al 2010 e contiene prescrizioni in parte superate. Le Faq tengono conto anche delle Linee guida recentemente adottate sul tema della videosorveglianza dal Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) e contengono un modello di informativa semplificata redatto proprio sulla base dell'esempio proposto dall'EDPB.

Le Faq, disponibili sul sito dell'Autorità, contengono indicazioni di carattere generale ispirate alle risposte fornite a reclami, segnalazioni e quesiti ricevuti dall'Ufficio in questo periodo.

Le versioni degli schemi di regolamento precedenti

Negli anni, il CELVA ha supportato gli enti locali con la definizione dello schema di regolamento per la disciplina della videosorveglianza aggiornato successivamente alla luce di quanto segnalato dagli enti locali. normative intercorse Per trasparenza, il CELVA pubblica i vari schemi di regolamento resi disponibili.