Siete in Home / CPEL / Convenzioni e accordi del CPEL / Azienda USL

Protocollo d’intesa CPEL - Azienda USL

Protocollo di intesa tra CPEL e Azienda USL della Valle d’Aosta per la concessione d’uso di locali comunali adibiti a studi medici

Il Consiglio Permanente degli Enti Locali e l’Azienda USL della Valle d’Aosta hanno sottoscritto in data 28 dicembre 2023 un protocollo di intesa volto a disciplinare la messa a disposizione di località di proprietà dei Comuni ai Medici di assistenza primaria e ai Pediatri di libera scelta.

Tale collaborazione nasce dalla necessità condivisa di intraprendere alcune azioni finalizzate ad una maggiore attrattività del Servizio Sanitario Regionale, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno della carenza di medici di base, in particolare nei Comuni di montagna e nei territori maggiormente decentrati.

L’intesa stabilisce che i Comuni che dispongono di locali idonei adibiti a studio medico e che decideranno di aderire al protocollo di intesa concedano in uso tali locali a titolo gratuito ai Medici di assistenza primaria e ai Pediatri di libera scelta che operano, in convenzione con il SSR, sul territorio comunale. A fronte di tale disponibilità, è prevista la compartecipazione dell’Azienda USL alle spese sostenute dai Comuni, tramite rimborso forfettario con le modalità indicate all’interno del protocollo. La concessione dei locali, inoltre, deve essere regolata da apposita convenzione da stipularsi tra i Comuni e i medici.

I Comuni interessati ad aderire all’intesa sono invitati a:

  1. approvare, tramite deliberazione di Consiglio/Giunta comunale, l’adesione al protocollo di intesa e lo schema di convenzione per la concessione in comodato d’uso di tali locali, utilizzando il modello di deliberazione messo a disposizione dal CELVA;
  2. sottoscrivere la convenzione con il medico e/o il pediatra che svolgono l’attività di assistenza di base sul territorio comunale.

Durata

Il protocollo di intesa CPEL – Azienda USL ha validità fino al 31 dicembre 2026 e potrà essere rinnovato, alle medesime condizioni, per ulteriori 3 anni.

Allegati