Siete in Home / CPEL / Convenzioni per gli enti locali / Protocolli evasione fiscale / Tributi regionali

Protocollo d'intesa per le attività di contrasto all'evasione fiscale: tributi regionali

In data 31 maggio 2013, il CPEL e la Regione autonoma Valle d'Aosta hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la collaborazione tra i Comuni e la Regione nello svolgimento dell’attività di contrasto all’evasione fiscale nel territorio della Regione Valle d’Aosta in materia di tributi regionali.

L’obiettivo del protocollo è quello di:

  • rendere più efficace ed efficiente la lotta alla potenziale elusione ed evasione fiscale sui tributi regionali, nell’ottica di introdurre una logica di interazione con il territorio per la realizzazione della perequazione tributaria, dell’equità fiscale e della razionalizzazione dei sistemi di accertamento ed esazione;
  • sfruttare nuove opportunità di ottimizzazione dei processi amministrativi e organizzativi mediante l’integrazione delle banche dati esistenti, al fine di contribuire al miglioramento e aggiornamento costante e sistematico della qualità dei dati.

Durata del protocollo

Il protocollo d’intesa si applica dalla sua data di sottoscrizione, ossia a partire dal 31 maggio 2013.

Le attività svolte

Le attività svolte in merito al protocollo d'intesa si collegano alla collaborazione dei Comuni all'accertamento dei tributi regionali.

In particolare, in questi giorni è stata avviata da parte della Regione la spedizione degli avvisi di accertamento tributario ai contribuenti non in regola con il pagamento del bollo auto per l’anno 2010. Nell’ambito di tale attività l’ufficio tributi della Regione ha riscontrato un numero non trascurabile di atti tributari ritornati al mittente per cause diverse (irreperibilità, cambi di residenza, ecc.).

Ai sensi dell'articolo 6 del protocollo d'intesa, al fine di poter raggiungere i contribuenti destinatari degli avvisi di accertamento, l’ufficio tributi della Regione richiede la cooperazione dei Comuni per la notificazione degli stessi da effettuarsi inderogabilmente entro il 31/12/2013, l'ufficio tributi della Regione richiede la collaborazione dei Comuni valdostani.

Pertento, si avvisano i Comuni che nei prossimi giorni l’ufficio tributi della Regione provvederà a predisporre con cadenza regolare gli atti per la notifica e ad avvisare i singoli Comuni per il ritiro presso lo stesso ufficio o l’invio degli atti da notificare.


Nel sito internet della Regione è possibile scaricare la modulistica per le procedure di comunicazione tra gli enti locali e la Regione in merito alla verifica degli adempimenti da parte dei contribuenti in materia di:

  • trascrizione degli atti di variazione di proprietà sui veicoli presso il PRA;
  • fermi amministrativi dei veicoli.

Le comunicazioni devono essere compilate relativamente alle attività avolte a partire dal 01/01/2013 e trasmesse all'indirizzo di posta elettronica u-tribreg@regione.vda.it.

Tenuto conto dell'obiettivo del protocollo e della finalità delle comunicazioni, si richiede agli enti locali, laddove questo sia possibile, di comunicare i dati anche per anni precedenti al 2013.

Inoltre, il CELVA effettuerà una ricognizione delle modalità di gestione dei processi di verbalizzazione degli uffici di polizia locale dei Comuni della Valle d’Aosta e saranno poi organizzati specifici corsi di formazione per l’illustrazione delle attività a carico degli enti locali ricomprese nello stesso protocollo d’intesa.

Allegati

Nota CPEL del 25 giugno 2013 - trasmissione protocollo contrasto evasione fiscale , documento pdf , peso 132,40 KiloByte

Nota CPEL del 19 settembre 2013 - richiesta cooperazione per notifica atti tributari regionali , documento pdf , peso 101,64 KiloByte