Siete in Home / CELVA / Comunicazione / Notizie in primo piano

Assemblee CELVA e CPEL, il resoconto

Categoria: Cpel, Data: 16 aprile 2024

Le Assemblee CELVA e CPEL si sono riunite martedì 16 aprile 2024.

Per quanto concerne l’Assemblea CELVA, è stato approvato il bilancio del Consorzio al 31/12/2023 e sono state assunte le determinazioni in merito al corrispettivo da richiedere agli Enti soci in relazione ai servizi resi dal Consorzio per gli anni 2024 e 2025.

Il Presidente ha inoltre portato a conoscenza dell’Assemblea il riscontro fornito da ANAC alla richiesta di parere trasmessa nei mesi scorsi in merito all’applicabilità delle disposizioni normative del d. lgs 39/2013 al CELVA. Al proposito, l’Autorità Nazionale Anticorruzione, riconoscendo la specificità della Valle d’Aosta, ha evidenziato che non risulta applicabile alcuna ipotesi di inconferibilità e incompatibilità tra la carica di Presidente del Consorzio degli Enti Locali della Valle d’Aosta e quella di Sindaco di un Comune appartenente a una Unité des Communes Valdôtaines con popolazione complessiva superiore a 15.000 abitanti. Pertanto, nel rispetto del mandato politico assunto, il Presidente e il Consiglio di Amministrazione hanno dato disponibilità a rimettere il proprio mandato, rinviando ad una successiva convocazione dell’Assemblea le eventuali determinazioni in merito.

La seduta assembleare del Consiglio Permanente degli Enti Locali si è aperta con l’esame della proposta di legge regionale n. 138 “Misure urgenti per contrastare lo spopolamento dei piccoli Comuni di montagna”. I rappresentanti degli Enti Locali hanno condiviso lo spirito della proposta di legge ed espresso apprezzamento per la finalità di tutelare i piccoli Comuni montani, di contrastare lo spopolamento dei territori di montagna e di valorizzare le “Terre Alte”. Nell’esprimersi attraverso l’astensione, l’Assemblea ha evidenziato perplessità in merito ai criteri individuati per la definizione dei Comuni montani, ritenendo necessaria una valutazione più approfondita, non dipendente unicamente da parametri altimetrici o di popolazione. L’Assemblea ha inoltre ribadito la necessità di politiche organiche per i territori montani, che devono poter contare su servizi adeguati, a livello di trasporti, sanità, servizi scolastici, e, nell’evidenziare la necessità degli Enti Locali di un confronto sul tema, ha ritenuto opportuno richiedere un impegno ancora maggiore da parte del Governo regionale, al fine di attuare politiche di tutela e sviluppo di tutto il territorio.

L’Assemblea CPEL ha poi espresso parere sulla proposta di deliberazione della Giunta regionale avente ad oggetto “Approvazione per l’anno 2024, ai sensi dell’articolo 2, comma 2, lettera a), della l.r. 11/2006, del Piano di azione annuale per la promozione e il sostegno del sistema dei servizi per la prima infanzia".

Infine, in riferimento alla proposta di legge regionale n. 140 avente ad oggetto l’adeguamento della disciplina in materia di Garante dei diritti delle persone con disabilità, trasmessa al CPEL “à titre d’information”, è stata rilevata la presenza di elementi di impatto per gli Enti Locali valdostani, motivo per cui l’Assemblea ha ritenuto opportuno richiedere alcuni chiarimenti in merito.

 


Notizia 24 di 2562