Siete in Home / ATTUALITÀ / InfoCELVA / Notizie dagli enti locali

GRESSAN Resoconto del Consiglio comunale del 22 ottobre

Categoria: Gressan, Data: 23 ottobre 2020

Il Consiglio comunale di Gressan si è riunito giovedì 22 ottobre 2020 e, in apertura, sono stati approvati i verbali della seduta precedente. 

Nel corso delle sue comunicazioni, il sindaco si è congratulato con Nicole Pesse per l’esito nel Campionato d’Europa cross country di mountain bike. Ha anche rivolto le sue congratulazioni agli allevatori di Gressan che hanno disputato le Batailles des reines, il 17 e 18 ottobre 2020. Ha, inoltre, informato il Consiglio in merito alla sua elezione a presidente dell’Unité des Communes valdôtaines du Mont-Emilius. Infine, ha segnalato che la Giunta comunale ha provveduto a prelevare 4mila euro dal fondo di riserva. 

È seguita l’approvazione, all’unanimità, di una variazione al Bilancio di previsione che pareggia sula cifra di 77.900 euro. Sul fronte delle entrate sono da rimarcare 8mila euro per il mancato pagamento di un lavoro non realizzato e altri 8mila euro per concessioni edilizie e sanzioni amministrative. Sul fronte delle spese, si segnalano: gestione dei tributi sugli arretrati; manutenzione straordinaria del municipio (8mila euro); segreteria (10mila euro); servizi in ambito turistico (12mila euro); pavimentazione di alcuni tratti stradali (50mila euro); finanziamento lavori dell’ex Municipio. Le spese maggiori (25mila e 23mila euro) sono riferite alla gestione degli asili nido, a seguito dell’adeguamento delle strutture, del personale e dei servizi alle norme Covid-19. 

Sono state approvate, all’unanimità, le nuove indennità di carica agli amministratori comunali. Il sindaco ha ricordato che le indennità agli amministratori comunali sono dovute per legge. Il capogruppo Brunet ha, in aggiunta, spiegato che l’indennità del sindaco è aumentata del 15% (in considerazione del fatto che Pila è una fra le sette grandi stazioni sciistiche valdostane, con un incremento di popolazione di 10/15.mila presenze), ritornando alla quota del 1999: 3.668,50 euro lordi mensili. Il vice-sindaco percepisce il 55% dell’indennità del sindaco (quindi 2.017,68 euro lordi mensili); gli assessori 1.110,55 euro lordi mensili; il gettone di presenza per i consiglieri è di 100 euro a seduta.

È stato definito il compenso spettante al revisore dei conti, sulla base della cifra indicata dalla tabella approvata dalla Giunta comunale. 

In chiusura, i consiglieri hanno esaminato le osservazioni e hanno proceduto con l’approvazione  definitiva della 15a variante non sostanziale al Piano regolatore, concernente l’adeguamento della classificazione dei fabbricati siti in zona Ronc. Il Comune dovrà aggiornare la classificazione, come indicato dalla Soprintendenza pe ri Beni e le Attività culturali della Regione autonoma Valle d’Aosta. 


Notizia 63 di 5349