Siete in Home / CELVA / Novità legislative / Ludopatia

Ludopatia

La legge regionale 15 giugno 2015, n. 14 “Disposizioni in materia di prevenzione, contrasto e trattamento della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico. Modificazioni alla legge regionale 29 marzo 2010, n. 11 (Politiche e iniziative regionali per la promozione della legalità e della sicurezza)” disciplina le misure di prevenzione e di contrasto della dipendenza dal gioco d’azzardo sul territorio regionale.

Il CELVA supporta gli Enti Locali nell’adeguamento alle disposizioni normative di cui sopra, da ultimo modificate con le l.r. n. 2/2019 e n. 10/2019. Ai sensi della normativa, i Comuni sono tenuti ad approvare lo schema di regolamento che disciplina le modalità di apertura e gestione di sale giochi e le modalità di installazione ed uso di apparecchi per giochi da intrattenimento e di abilità e a procedere alla mappatura dei luoghi sensibili sul territorio.

Sale giochi e spazi per il gioco - Schema di regolamento 

Il Consiglio di Amministrazione del CELVA ha approvato (deliberazione n. 34/2019) l’aggiornamento dello schema di regolamento che disciplina le modalità di apertura e gestione di sale giochi e le modalità di installazione ed uso di apparecchi per giochi da intrattenimento e di abilità.

Per adempiere al dettato normativo, i Comuni devono procedere all'adozione del nuovo regolamento così come adeguato alle ultime modifiche normative. La legge regionale 16 luglio 2019, n. 10, specifica, infatti, che "sono in ogni caso esclusi dall'ambito di applicazione del presente regolamento, ai sensi e per gli effetti della legge regionale 14/2015, le lotterie, i giochi numerici a quota fissa e a totalizzatore e i giochi del Totocalcio, del 9 e del Totogol". Il Celva ha provveduto all'inserimento della specifica all'articolo 3 dello schema di regolamento. 

A disposizione, nell'area riservata MyCelva, lo schema di regolamento e il modello di deliberazione tipo per l’adozione del regolamento da parte degli enti.

Mappatura dei luoghi sensibili

I Comuni sono tenuti alla definizione dell’elenco dei luoghi sensibili, entro 500 metri dai quali è vietata l’apertura di sale da gioco e spazi per il gioco: è opportuno che tale elenco sia approvato quale allegato alla deliberazione di adozione del regolamento e aggiornato annualmente.

Ai sensi della normativa vigente, deve essere effettuata la localizzazione dell’ingresso principale dei luoghi sensibili per il tramite dell'applicazione web "Ludopatia" del geonavigatore SCT, realizzata dall'Ufficio cartografico della Regione in collaborazione con INVA SpA. Lo strumento cartografico supporta i Comuni nell'individuazione dei luoghi sensibili e delle relative aree di interdizione al gioco d'azzardo. L'applicativo, fruibile una volta effettuato l'accesso al portale SCT, permette inoltre, a seguito dell'inserimento dei dati, di scaricare il file di riepilogo che riporta nello specifico l'elenco dei punti inseriti, che potrà eventualmente essere usato quale elenco da allegare alla deliberazione.

Per eventuale supporto tecnico relativo alla richiesta di nuovi accessi (l’applicativo è ad accesso riservato e necessita di specifica autorizzazione da Partout) o per informazioni e segnalazioni, sono a disposizione i seguenti contatti: 199 198 850 e assistenza@partout.it.