Siete in Home / CELVA / Contributi per gli enti soci / Contributi efficientamento energetico

Contributi ai Comuni per opere pubbliche di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile per il 2020

Il 14 gennaio 2020 è stato pubblicato il decreto del Capo Dipartimento per gli affari interni e territoriali del Ministero dell’interno che, ai sensi dell’articolo 1, comma 29, della legge 27 dicembre 2019, n.160, "Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022", assegna ai Comuni dei contributi per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile.

L’importo del contributo da destinare a ciascun Comune è stabilito in base alla popolazione residente alla data del 1° gennaio 2018 come segue:

  • Popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti: contributo pari a € 50.000,00;
  • Popolazione compresa tra 5.001 e 10.000 abitanti: contributo pari a € 70.000,00;
  • Popolazione compresa tra 10.001 e 20.000 abitanti: contributo pari a € 90.000,00;
  • Popolazione compresa tra 20.001 e 50.000 abitanti: contributo pari a € 130.000,00;
  • Popolazione compresa tra 50.001 e 100.000 abitanti: contributo pari a € 170.000,00;
  • Popolazione compresa tra 100.001 e 250.000 abitanti: contributo pari a € 210.000,00;
  • Popolazione superiore a 250.000 abitanti: contributo pari a € 250.000,00.

I Comuni hanno la possibilità di finanziare una o più opere pubbliche a condizione che:

  • non siano già integralmente finanziate da altri soggetti;
  • siano aggiuntive rispetto a quelli da avviare nella prima annualità dei programmi triennali.

Al fine di ottenere il contributo i Comuni devono avviare i lavori per l’esecuzione degli interventi entro il 15 settembre 2020 (proproga al 15 novembre 2020).

L’erogazione del contributo, che per i Comuni valdostani avviene per il tramite della Regione autonoma Valle d’Aosta, è suddivisa in 2 fasi:

  • acconto del 50%, previa verifica dell'avvenuto inizio dell'esecuzione dei lavori entro il termine del 15 settembre 2020;
  • saldo del 50%, previa trasmissione del certificato di collaudo o del certificato di regolare esecuzione.

I testi pubblicati del decreto del Capo Dipartimento per gli affari interni e territoriali del Ministero dell’interno 14 gennaio 2020 e dei relativi allegati, sono consultabili ai seguenti link:

Aggiornamento del 13 ottobre 2020: con l’art. 51, comma 1bis, del decreto legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, con legge 13 ottobre 2020, n. 126, il termine entro il quale dare avvio ai lavori per poter beneficiare del contributo, inizialmente fissato al 15 settembre 2020, è stato prorogato al 15 novembre 2020.

Per ogni ulteriore chiarimento in merito, è possibile contattare il referente tecnico del Celva per l'area territorio, Mattia Caliano, m.caliano@celva.it.