Siete in Home / CELVA / Il Consorzio degli enti locali

CELVA, il mandato politico a supporto del CPEL

"Il CPEL, nella sua funzione propositiva e consultiva, è un organismo che si affianca alla Regione quale parte integrante del sistema degli enti locali regionali. Il nostro ruolo è essere una spalla attiva, di proposta e di critica, quando deve esserlo. Nel corso della Legislatura 2015/2020 gli Amministratori comunali devono prendere delle decisioni importanti, in merito al subentro delle Unités des Communes Valdôtaines nell'esercizio obbligatorio in forma associata delle funzioni e dei servizi comunali, già esercitati dalle preesistenti Comunità montane; nell’ambito delle convenzioni tra Comuni, devono inoltre costituire gli uffici unici comunali associati per la gestione di alcune funzioni rilevanti, quali l’ufficio di segreteria, gli uffici tecnici, la polizia locale e le biblioteche. Al tempo stesso, intendiamo aprire un tavolo di confronto istituzionale con il Legislatore regionale: il CPEL rappresenta una risorsa per il Sistema degli enti locali che, nell’esercizio delle proprie funzioni propositive e consultive, non si contrappone alla Regione, ma ne è interlocutore alla pari. Analogamente il CELVA è un punto di riferimento per noi Amministratori, e per questo motivo dovrà continuare a supportare e sostenere gli enti locali in un momento di grande cambiamento. Il tema è quello dello sviluppo dei servizi associati affidati al Consorzio: FORMAZIONE, CONSULENZA, ASSISTENZA TECNICA E GIURIDICO-LEGALE, PREDISPOSIZIONE DI REGOLAMENTI TIPO E RELATIVA CONSULENZAPer dare pieno seguito a tali obiettivi è necessario un ascolto continuo e un dialogo aperto con tutti i componenti dell’Assemblea: il metodo della collegialità è per me un valore da perseguire sempre nel corso del mio mandato".

Il Presidente del CPEL e del CELVA
Franco Manes